Sono stati approvati quattro emendamenti alla Legge di Bilancio 2018 interessanti per l’edilizia: 

  • il primo emendamento introduce un fondo per la messa in sicurezza degli edifici pubblici,
  • il secondo riguarda la messa in sicurezza del territorio
  • e due emendamenti (uguali) sono per la ristrutturazione dell’edilizia sanitaria.

Emendamento per la sicurezza degli edifici pubblici

L’emendamento per la messa in sicurezza degli edifici pubblici prevede 30 milioni di euro ogni anno, dal 2018 al 2030. Saranno finanziati anche i costi connessi dalla redazione dei bandi di gara, alla definizione della sostenibilità finanziaria dei progetti. I dettagli verranno espressi da un decreto del Mit.

Gli enti locali che beneficeranno del Fondo dovranno, entro i tre mesi dalla comunicazione di ammissione al cofinanziamento, affidare la progettazione finanziata e, entro 18 mesi dall’approvazione del progetto definitivo, pubblicare il bando di gara per la progettazione esecutiva. Il Mit vigilerà sul rispetto delle regole.

Un altro emendamento approvato alla Manovra 2018 prevede più finanziamenti per gli investimenti dei Comuni per il ripristino e la messa in sicurezza del territorio, dopo danni derivanti da eventi metereologici eccezionali per cui sia stato dichiarato lo stato di emergenza nell’anno precedente alla richiesta di finanziamento.

Emendamenti per l’edilizia sanitaria

Due identici emendamenti (approvati) concedono più tempo alle Regioni e alle Province autonome per realizzare gli interventi del programma di ristrutturazione dell’edilizia sanitaria. In particolare, danno 30 mesi di tempo anziché 18 dalla sottoscrizione degli accordi di programma per l’attuazione degli interventi e più tempo, e 18 mesi invece di 9, per l’aggiudicazione.

Eurozona, segnali di recupero dall’edilizia

Il mercato delle costruzioni nella Zona Euro è in lieve recupero, dopo la debolezza del settore rilevata nei mesi precedenti.

Secondo l’Eurostat, nel mese di settembre, la produzione nel settore delle costruzioni è rimbalzata dello 0,1% dopo la battuta d’arresto dei mesi di agosto e luglio.

Nell’Europa dei 28, invece, il settore registra un nuovo calo, dello 0,4%, e più forte rispetto al -0.2% di agosto.

Rispetto ad un anno prima, la produzione segna un incremento del 3,1% nell’Eurozona e del 2,6% nell’UE allargata (+1,9% e +3,6% rispettivamente le precedenti rilevazioni).

CRESCE L’UTILIZZO DELLE COSTRUZIONI MODULARI

La costruzione modulare è un sistema costruttivo che sta diventando sempre più diffuso; si tratta di costruire parti di edificio “in fabbrica” (off-site). Questa tecnologia presenta alcuni vantaggi evidenti:

  • Maggiore qualità e precisione delle parti dell’edificio
  • Velocità nel montaggio
  • Tempi certi di costruzione
  • Riduzione dei costi (anche se questo dipende principalmente dalla distanza del cantiere dallo stabilimento)

Questa tecnologia è particolarmente utilizzata negli Stati Uniti e in Inghilterra, ma si sta rapidamente sviluppando anche in altri Paesi; ad esempio la cinese “Broad Sustainable Building” recentemente ha completato un grattacielo di 57 piani in 19 giorni lavorativi utilizzando questo sistema.

Cazza Construction lancia X1, Robot di stampa 3D per abitazioni

Cazza Construction, una startup della Silicon Valley ha promesso di “rivoluzionare”  il mondo delle costruzioni usando la stampa 3D  con il suo robot di stampa Cazza X1 3D.

Il braccio robotico principale del robot può sollevare 90 kg con una portata massima di 3,9 metri. Questa portata può essere estesa a 4,7 metri con l’estensore telescopico.

Cazza X1 è un robot progettato per costruire case, ville, rifugi, magazzini, moduli prefabbricati, edifici commerciali e strutture indipendenti in soli sette giorni utilizzando la tecnica di stratificazione comune alla stampa 3D. Cazza presenta anche alcune statistiche sull’X1, dicendo che può offrire una riduzione dei costi del 40 per cento.

La società aggiunge che le sue strutture in calcestruzzo si asciugano in soli sette giorni, rispetto ai 28 di quelle costruite con i metodi tradizionali standard

Cazza sta accettando pre-ordini per la X1, che costa  480.000 $. Il Cazza X1 Core, la macchina più avanzata, costa  invece 620.000 $

Istat: produzione costruzioni agosto +1,8%, ma su anno -1,1%

Ad agosto 2017, rispetto al mese precedente, l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni registra un aumento dell’1,8%. Nello stesso mese, gli indici di costo del settore aumentano dello 0,2% per il fabbricato residenziale, dello 0,4% per il tronco stradale con tratto in galleria e dello 0,6% per il tronco stradale senza tratto in galleria. Lo comunica l’Istat.

Continua a leggere

Immobiliare: nel 3° trimestre meno investimenti ma +33% nel 2017

Nel terzo trimestre 2017 sono stati investiti oltre 1,4 miliardi di euro nel mercato immobiliare italiano, in lieve calo rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno (-17%) mentre il volume complessivo di investimenti nei primi nove mesi dell’anno ha raggiunto 7,1 miliardi di euro superiore del 33% a quello dei primi nove mesi del 2016. Questi alcuni dati che emergono dalla consueta ricerca di Cbre.

Continua a leggere

I primi dieci mercati per fabbisogno di infrastrutture sul periodo 2013-2020

I primi dieci mercati per fabbisogno di infrastrutture sul periodo 2013-2020

I primi dieci mercati per fabbisogno di infrastrutture sul periodo 2013-2020 sono, in ordine decrescente, Indonesia, Pakistan, Vietnam, Thailandia, Messico, Nigeria, Malaysia, Egitto, Arabia Saudita, Iran. In particolare, i principali mercati per fabbisogno di infrastrutture per trasporto sono l’Indonesia, il Pakistan la Thailandia, il Vietnam e la Malaysia; i principali mercati per fabbisogno di infrastrutture per telecomunicazioni sono l’Indonesia, la Nigeria e il Vietnam;

Continua a leggere


PremiumFab

Via Monara 12/1
31020 Ponzano Veneto (TV)
Treviso - Italia
T. +39 0422 191 6944
E. info@premiumfab.it

Copyright 2017 - PremiumFab by Aedis s.a.s. p.iva 04597740267 | Privacy Policy - Cookie Policy

BACK TO TOP